top of page

TOUR LIGURIA (prima volta)

Il primo vero viaggio non in giornata! Yamaha WR 125 X carica come un mulo e tanta tanta voglia di partire e allargare i miei orizzonti. Prima tappa, partenza da casa a Bologna nel pomeriggio per arrivare a Parma e poi salire in cima al Passo della Cisa. Quella sera ho piantato la tenda proprio lì, dietro al cartello del Passo. Prime emozioni forti, vere. Un panino e a letto!

20200613_111915.jpg

(La spezia dall'alto)                                             (Portovenere, 5 Terre)                                         (LItoranea delle 5 Terre)

Il mattino seguente, sceso dal Passo della Cisa, arrivo a La Spezia. Da lì inizia uno dei posti che tutt'ora ritengo uno dei posti più spettacolari mai visti. La Litoranea delle 5 Terre. La scogliera a picco sul mare e tutti i terrazzamenti a strapiombo. Uno spettacolo unico. Brividi lungo la schiena.

(Bogliasco, GE)

(Genova vista dal Monte Fasce)

(Sori, Ge)

Il viaggio prosegue, e verso sera arrivo a Genova dove monto il campo base al Camping Genova Est. Ottima accoglienza e ospitalità, nonostante lo stupore di vedere uno "scappato di casa" come me, su una motoretta stracarica e da solo. Lì sono in un posto centrale e strategico e inizio a esplorare i dintorni. Il Monte fasce, la cui vista domina tutta Genova (nonostante le nuvole basse). Alla sera decido di andare a provare le Trofie col pesto alla genovese. Vado a Genova e non provo il pesto alla genovese?! Eh certo che no! Allora trovo una trattoria (Trattoria da Nanni) a Sori con una vista stupenda e mi godo il tramonto sul mare davanti al mio piatto di Trofie. Ma quanto sono buone??

 Il giorno seguente inizia l'esplorazione dei dintorni genovesi. Percorro il Passo del Turchino e del Faiallo. Strade spettacolari per gli amanti della piega. Poi decido di proseguire verso Ovest e curiosare cosa c'è oltre Genova, sul lato di Ponente. Arrivo fino a Savona ma dopo Genova, con un po' di delusione scopro che la costa diventa bassa e sabbiosa... molto antropizzata, piena di alberghi, ristoranti e complessi industriali nel mare ...molto simile alla mia Riviera romagola. Alla sera torno al mio campeggio a Genova.

Il quarto e ultimo giorno inizio a puntare verso casa. Per non ripercorrere la stessa strada dell'andata all'indietro, decido di prendere la SS1 del Passo del Bracco che passa un più all'interno rispetto alla Litorianea. Altra strada rinomata dai motociclisti a cui piacciono le curve. Un vero spettacolo! Percorro tutto il Passo del Bracco e inizio a dirigermi verso Massa e Carrara. Per svalicare gli Appenini decido di passare sulle Alpi Apuane. Il Passo del Vestito mi regala una vista e dei paesaggi mozzafiato. Ridisceso sul lato toscano e arrivato a Castelnuovo in Garfagnana percorro la SS12 Porrettana fino a casa. 

 

Come prima esperienza di viaggio in moto (anche se può sembrare breve ai più navigati di voi) è stato un grosso banco di prova per me e per testare le mie abilità. 

Tappe, km e traccia del percorso:

Giorno 1: Bologna- P.sso Cisa (170km)

Giorno 2: P.sso Cisa-Genova (250km)

Giorno 3: Genova-P.sso Turchino, Faiallo-Savona-Genova (150km)

Giorno 4: Genova-Bologna (320km)

Traccia percorso Maps (parte1)

Traccia percorso Maps (parte2)

 

bottom of page